Nuove funzionalità in Google Meet

Le nuove modalità di lavoro a cui ci siamo dovuti velocemente adattare per far fronte all’attuale situazione sono state favorite dalla disponibilità di strumenti di collaborazione remota. Ci siamo però subito accorti che gli strumenti disponibili, così come erano stati concepiti, presentavano delle criticità e non permettevano di vivere appieno l’esperienza dell’incontro.

 

I diversi provider di servizi si sono quindi sforzati di aggiungere le funzionalità mancanti o, in alcuni casi, di migliorare quelle esistenti. Google non fa eccezione ed ha voluto sottolineare questo cambiamento partendo dal nome del prodotto, Google Workspace, che diventa appunto il nuovo spazio delle attività lavorative e di collaborazione aziendali.

Durante le prossime settimane vedremo il lancio di molte nuove caratteristiche che saranno  rilasciate in Google Workspace, che introduce più piani tariffari offrendo una maggiore granularità nella scelta dei servizi.

Vogliamo iniziare con Google Meet e le modifiche che sono state introdotte in questi mesi, rendendo possibile un nuovo modo di collaborare a distanza.

 
Registrare una riunione Meet
 

Partiamo da una delle novità più importanti: la registrazione dei Meet. In realtà, questa funzionalità era già stata attivata temporaneamente su tutti i piani della Suite per far fronte alle nuove necessità sopraggiunte a causa della pandemia. Molti dei nostri clienti, e Wondersys in primis, hanno trovato davvero utile questa possibilità e non intendono rinunciarvi in futuro.

 

Con l’introduzione di Google Workspace, la registrazione delle videoconferenze rimarrà a disposizione della gran parte dei clienti: è infatti compresa in tutti i piani tariffari ad eccezione del piano Business Starter.

 

Q&A e sondaggi

 

Vi è mai capitato durante una riunione di dover fare un sondaggio veloce? O avete organizzato una call in cui si prevedeva una sessione di domande e risposte alla fine? Bene, adesso non dovrete più ricorrere ad applicazioni esterne o arrangiarvi con qualche foglio di calcolo perchè potrete fare i sondaggi e creare delle domande e risposte direttamente da Meet.

Semplice come tutte le funzionalità di Meet: è sufficiente entrare nel riquadro Attività in alto a destra durante una riunione. Si aprirà una finestra che ci consente di organizzare la nostra sessione di domande e risposte o il nostro sondaggio.
Anche questa funzione rimarrà a disposizione di tutti i  clienti Google Workspace ad eccezione del piano Business Starter.

Layout della riunione

 

Riunioni con molti partecipanti? Da qualche tempo è possibile visualizzare insieme fino a 49 partecipanti.

Entrando, in basso a destra, nelle opzioni della riunione Meet è possibile modificare le impostazioni automatiche, selezionando “Modifica layout”: possiamo specificare il numero di riquadri che si vogliono visualizzare, oppure se preferiamo avere una sola finestra in evidenza o tutti i partecipanti in una barra laterale sulla destra. In ogni caso, è proibito sbadigliare 😁

Fortunatamente invece non è proibito avere la stanza in disordine, grazie alla nuova funzionalità di offuscamento del background che vi permette di avere a fuoco nella telecamera solo il soggetto principale e di sfocare tutto quanto si trova attorno. Potrete attivarla prima di entrare nel Meet (selezionando l’icona in basso a destra del video) oppure potrete gestire l’attivazione e disattivazione durante la riunione agendo sul menù delle funzioni.

Una nota tecnica: per poter utilizzare questa funzionalità dovete attivare l’accelerazione hardware su Chrome (chrome://settings/system), disponi-bile soltanto su dispositivi che rispettano determinati requisiti.

Breakout Rooms

 

Un’altra funzionalità tra le più attese, attualmente abilitata per i clienti Enterprise for Education, è la presenza delle Breakout Rooms. Si tratta di “gruppi di lavoro” interni ad una riunione Meet: l’utente organizzatore della riunione, il moderatore, può creare queste sotto-stanze per suddividere i partecipanti alla riunione in gruppi, sulla base dei risultati che si vogliono raggiungere.

 

Si possono creare fino a 100 gruppi di lavoro all’interno di una riunione e spostare manualmente le persone.

 

Su questo fronte Wondersys avrà grandi novità nei prossimi mesi: stay tuned per sapere in anteprima di cosa si tratta.

 

Altre funzionalità

 

Non sono finite qui le novità che ci attendono in Google Meet e in Google Workspace. Seguiteci nelle prossime Newsletter nelle quali andremo nel dettaglio di altre nuove funzionalità e in cui approfondiremo il tema dei piani disponibili.